Sticky

Mercoledì 14 settembre alle 11 riprende: Politicamente Scorretto! Politicamente Scorretto lo troverete sul sito giuseppeesposito.it  e sulle maggiori piattaforme per podcast come Spotify, Spreaker, Apple, Google ecc. Iscrivetevi al canale in questo modo sarete sempre aggiornati sulle novità.  Vuoi partecipare al podcast di Politicamente Scorretto invia una nota su cui vuoi aprire una discussione senza censure e senza false risposte.  Se lo richiedi su argomenti specifici potrai anche partecipare al podcast di Politicamente Scorretto.  Lascia un vocale sull’argomento di cui vuoi discutere in whatsapp al numero 348.1313101 oppure manda una mail a: scrivimi@giuseppeesposito.it  e ricordati di lasciare tutti i tuoi contatti. Sarai ricontattato.Read More →

Il 9 maggio è una data simbolo. E quest’anno, con l’invasione della Russia lo è stato ancora di più.Far diventare l’Europa dei popoli e non dei governi. Perdere le sovranità nazionali e proiettarsi verso un popolo spinto dagli stessi ideali, dalle stesse esigenze e dalle stesse condivisioni di democrazia e dagli stessi diritti civili. Read More →

Allora ci siamo.  Stanno portando a decidere tutti noi verso una guerra indiscriminata in maniera coercitiva e falsata, tra un pranzo, un TG, un talk  ed una cena come degli incoscienti ci stiamo cadendo.  Certo noi stiamo vivendo con la guerra al confine e nel contempo però pensiamo che la cosa non ci riguardi più di tanto e continuiamo a vivere come una sciagura inevitabile il conflitto in terra dell’Est. Muoiono migliaia di persone, donne, bambini, giovani, soldati e non in una guerra che uccide e coinvolge in Ucraina una moltitudine di persone ed in Russia molti soldati perlopiù adolescenti.  È la guerra dei poveri,Read More →

Come sappiamo per mezzo dell’uso delle armi da fuoco e dell’istituzione degli eserciti permanenti, la guerra ha assunto grande importanza a livello politico e sociale .L’Italia è fuori da ogni gioco, saremo massacrati finanziariamente e ciò che per anni abbiamo difeso con i denti sarà svenduto del tutto.Read More →

Buon martedì, ci risentiamo oggi. È stata difficile questa settimana con morti, stragi, notizie dal fronte della guerra e la disinformazione dei social dilagante. È stato difficile vivere in pace con le nostre coscienze e con la festa della Resurrezione che ci prepariamo ad affrontare. Divisi a metà tra il lutto della guerra e la festa del Dio risorto. Chi pensava che questa guerra fosse stata breve è stato smentito; Chi pensava che l’invasione russa fosse stata indolore ha sbagliato analisi; Chi pensava che il conflitto in corso nell’est dell’Europa non avesse peso sulla nostra vita si è dovuto ricredere; Chi pensava che inviando leRead More →